Tab social
Spazio Soci
Facebook
 
Titolo

News

 
17/06/2009 News Banca
L’IMPORTANZA DI UN PICCOLA BANCA AL SERVIZIO DEL TERRITORIO

Soci Premiati.JPGSono cresciuti dell’ 8,62% gli impieghi della BCC Turriaco nel corso del 2008 portandosi a 46.110.576 euro, con un incremento superiore alla media provinciale e regionale. Anche l'utile netto di esercizio è aumentato rispetto all’anno precedente del 2,33% portandosi a 996.896 euro. Sono questi i dati economici principali emersi nell'assemblea sociale della BCC Turriaco svoltasi nella sala parrocchiale di san Pier d’Isonzo venerdì scorso.

Un’assemblea che ha visto un’altissima partecipazione di soci e che è stata l’occasione per mettere in luce come la Banca di credito cooperativo abbia lavorato con impegno, precisione e attenzione portandosi a risultati degni di rilievo in campo non solo locale, bensì regionale.

In un macrocontesto economico che da un’analisi a livello mondiale è giunto a scandagliare la realtà economica locale, è emerso, fra l’altro, l’ottimo livello di solidità patrimoniale della Bcc (ai vertici regionali con un coefficiente di solvibilità del 34,82% rispetto al requisito minimo dell’8% richiesto dala Banca d’Italia).

La serata è stata un’ulteriore occasione per ricordare tutte le persone che hanno saputo conservare e sviluppare i principi che stanno alla base dello sviluppo economico e sociale su cui si fonda la BCC Turriaco. Proprio in linea con la valorizzazione della tradizione sono stati premiati ben cinque soci che per quarant’anni sono stati fedeli al credito cooperativo: Alvise Biasutti, Armando Boer, Duilio Gon, Giuseppe Merlo e Angelo Tortul.

L’assemblea dei soci, dopo aver chiuso la seduta straordinaria, alla presenza del Notaio Armenio Germano, che prevedeva l’approvazione di alcune varianti statutarie, è proseguita poi con la parte ordinaria che ha visto la relazione sulla gestione del consiglio di amministrazione da parte del presidente Roberto Tonca, una dettagliata relazione tecnico contabile svolta dal direttore Andrea Musig e la relazione del collegio sindacale relazionata da presidente del collegio, Eugenio Spanghero. Nella relazione del presidente è stato sottolineato il legame della Bcc di Turriaco con il suo territorio, legame che, proprio in un momento di crisi come quello che si sta vivendo, deve essere consolidato e rafforzato. Tonca ha ricordato come il 2008 sia stato un anno importante per lo sviluppo dell’istituto di credito turriachese che ha inaugurato i nuovi locali della filiale di Fogliano Redipuglia ed ha iniziato un progetto di riqualificazione della proprietà di via Roma, “ex Casa Burcionet”.

Sempre il Presidente ha sottolineato come il campo sul quale insistere nel futuro, anche immediato, sarà quello assicurativo che offre una risposta migliore rispetto ad altri indirizzi.

“Il quadro tecnico messo in luce è quello di un’azienda che ha una situazione molto florida, di una realtà che è sana dal punto di vista patrimoniale”. Ha affermato il Direttore della Federazione BCC regionale, Gilberto Noacco. “Si tratta sicuramente di uno dei dati migliori in regione ed è un risultato lusinghiero anche alla luce del complesso momento che stiamo vivendo: il principale impegno per il 2009 rimanga quello di stare vicino alle famiglie e alle aziende con dei pacchetti speciali e atti a iniettare quella liquidità necessaria per la ripresa economica”.

“Cercare l’eccellenza per uscire dalla crisi”: questo lo slogan che ha chiuso il discorso di Noacco e che ha dato la possibilità di riflettere, oltre che sul futuro dell’istituto di credito in sé, anche su quello di ogni persona.

tavolo.JPG

CSS EXTRA - NON MODIFICARE