Tab social
Spazio Soci
Facebook
 
Titolo

News

 
25/06/2008 News Banca
Nuove regole sull'IBAN

Dal primo gennaio cambiano le norme sui bonifici bancari: Cab, Abi, Cin e numero di conto vanno in pensione e vengono sostituiti dall'Iban (International Bank Account Number), il codice internazionale di 27 cifre per l'identificazione del conto corrente.

COS'È L'IBAN? L'Iban (International Bank Account Number) è il codice bancario che identifica il conto corrente e la banca. In Italia si compone di 27 caratteri, e cioè una serie di numeri e lettere che identificano, in maniera standard, il paese, la banca, lo sportello e il conto corrente di ciascun cliente. Sono inoltre previsti dei caratteri di controllo.

A COSA SERVE L'IBAN? A partire dal 1° gennaio 2008, l'Iban sostituisce le vecchie coordinate bancarie (Abi, Cab e numero di conto) ed è obbligatorio utilizzarlo ogni volta che si effettua un bonifico.

COME SI UTILIZZA? Quando si fa un bonifico bisogna indicare nel modulo il codice Iban del beneficiario del pagamento.

DOVE SI TROVA L'IBAN? L'Iban è sempre indicato nell'estratto conto che la banca invia periodicamente al cliente, altrimenti è possibile richiederlo alla propria banca in qualsiasi momento.

COSA SUCCEDE NEL CASO IL CODICE IBAN NON VENGA UTILIZZATO?
Dal 30 giugno 2008 per i bonifici con coordinate “IBAN” del destinatario incomplete, errate o mancanti verrà applicata una penale interbancaria di euro 1 (un euro). L'utilizzo dell'IBAN consentirà invece di beneficiare di una maggiore rapidità ed efficacia nell'esecuzione delle operazioni.

CSS EXTRA - NON MODIFICARE