Tab social
Spazio Soci
Facebook
 
Titolo

News

 
30/10/2017 News Banca
Premiati i vincitori di Start Cup FVG

4 idee d'impresa ancora “embrionali” e 4 startup già più avviate, accomunate da un forte orientamento all'innovazione, sono state premiate venerdì sera alla finale di Start Cup FVG, competizione tra business plan di idee d'impresa e startup, ideata per incentivare la progettualità imprenditoriale, promuovere la nascita e la crescita di imprese innovative (spin-off universitari/accademici e start up) e più in generale diffondere la cultura imprenditoriale nel mondo accademico e nel contesto economico e sociale del Friuli Venezia Giulia.

L'evento, condotto da Mario Mirasola, giornalista RAI del Friuli Venezia Giulia, ha visto sul podio neolaureati, imprenditori, professionisti, giovani, ricercatori e docenti accademici spinti dalla volontà di tramutare la propria idea originale in realtà imprenditoriale.

Quattro le sezioni di Start Cup Fvg - Industrial (prodotti e/o servizi innovativi per la produzione industriale innovativi dal punto di vista della tecnologia o del mercato); Life Sciences (prodotti e/o servizi innovativi per migliorare la salute delle persone); Agrifood – Cleantech (prodotti e/o servizi innovativi orientati al miglioramento della sostenibilità ambientale, tramite il miglioramento della produzione agricola, la salvaguardia dell'ambiente, la gestione dell'energia) e ICT (prodotti e/o servizi innovativi nell'ambito delle tecnologie dell'informazione e dei nuovi media: e-commerce, social media, mobile, gaming, ecc - e due le categorie, IDEAS o START UP, sulla base del grado di avanzamento del progetto.

Per la sezione ICT sono stati premiati: per la categoria ideas Fast Claims Agreement; per la categoria startup Wallabies

Per la sezione Life Sciences sono stati premiati: per la categoria ideas: My D Test; per la categoria startup BESTest

Per la sezione Agrifood – Cleantech sono stati premiati: per la categoria ideas SiLoBe; per la categoria startup Gemma

Per la sezione Industrial sono stati premiati: per la categoria ideas CoroCrono; per la categoria startup innovative: Power Electronic Converters And Drives For Modern Apps

Nel corso della serata sono stati inoltre annunciati i nomi dei progetti che rappresenteranno il Friuli Venezia Giulia alla finale del PNICube - Premio Nazionale per l’Innovazione, in programma a Napoli (30 novembre – 1 dicembre 2017): Fast Claims Agreement (ICT), Kaitiaki (Life Sciences), Silobe (Agrifood-Cleantech) e Power Electronic Converters And Drives for modern apps (Industrial).

Ciascun progetto IDEAS si è aggiudicato un premio di € 4.000, mentre ciascuna STARTUP vincente ha ottenuto un premio di € 4.000,00 più servizi di pre-incubazione o incubazione fisica, mentoring presso un incubatore certificato, accesso al mercato degli investimenti nel capitale di rischio (business angel, seed e venture capital), assistenza e supporto per lo sviluppo della start up (comunicazione, proprietà industriale, aspetti legali e fiscali, ecc.) per un valore di € 20.000,00.

Start Cup FVG è realizzata grazie alla collaborazione tra: le tre università regionali (Università degli Studi di Udine, Università degli Studi di Trieste, SISSA - Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste), due fondazioni bancarie (Fondazione Friuli, già Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone e Fondazione CRTrieste), i Giovani Imprenditori Confindustria FVG che coordinano i gruppi territoriali di Udine, Pordenone, Venezia Giulia, i quattro parchi Scientifici e Tecnologici e un incubatore regionale (AREA Science Park, Friuli Innovazione, Consorzio Innova FVG, Polo Tecnologico di Pordenone e BIC Incubatori FVG), la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, la Federazione delle Banche di Credito Cooperativo del Friuli Venezia Giulia. Supportano l’iniziativa: l’IRCSS CRO di Aviano, il Consorzio Friuli Formazione (CFF), l’incubatore ed acceleratore privato Pollen, i network di business angel IAG - Italian Angels for Growth e Unicorn Trainers Club, le aziende ABS - Acciaierie Bertoli Safau, The Research Hub by Electrolux Professional e Fincantieri. Partner tecnici: iVision, Studio Sandrinelli Srl, Arrocco e Quokky. Collabora all'iniziativa l'Ordine dei Commercialisti di Udine. Mediapartner: Messaggero Veneto e Il Piccolo. Start Cup FVG aderisce al PNI – Premio Nazionale per l'Innovazione in partnership con FS Italiane. La finale di Start Cup FVG ha goduto della co-organizzazione del Comune di Trieste.

Nel corso della serata si è tenuto infine l’Inspirational Speech di Michele Balbi, AD Teorema: “Innovazione e successo: 1% inspiraton. 99% perspiration. Da Edison a Jobs”.

DETTAGLIO DEI PROGETTI VINCITORI

Sezione ICT

Categoria Ideas

Fast Claims Agreement è una piattaforma digitale automatica che si propone di mediare tra avvocati e compagnie di assicurazione, per evitare lunghe negoziazioni e spese in caso di sinistri stradali. I soggetti che scelgono di avvalersi della piattaforma possono scegliere di invitare la controparte a negoziare tramite questo sistema, proponendo un importo a cui sarebbero disposti a chiudere la vertenza. Questi importi non vengono per nessun motivo rivelati alla controparte, ma è l’algoritmo a confrontare le richieste, cercando una mediazione. In mancanza di accordo dopo 3 tentativi la conciliazione si chiude senza successo, e il contenzioso procederà per le vie ordinarie. Solo in caso di esito positivo viene reso noto a entrambi l'importo di conciliazione raggiunto.

Categoria startup

Wallabies si basa sull’utilizzo di un algoritmo che elabora grandi quantità di dati per determinare il calciatore migliore tra quelli sul mercato. Un sistema per aiutare le società ad individuare lo sportivo più forte, in grado di processare e comparare informazioni e variabili tecniche relative a ogni sportivo, valutarne la quotazione, il ranking e predire le performance sportive future. Il sistema può essere adattato anche ad altri sport come basket e baseball.

Sezione Life Sciences

categoria Ideas

My D Test consiste in un test veloce, facile ed economico, autosomministrabile, adatto ad anziani, adulti e bambini per valutare eventuali carenze del Sistema del complemento, componente innata del sistema immunitario. Deficit di questo tipo predispongono maggiormente i bambini, fin già nell’età neonatale, a infezioni ricorrenti e particolarmente gravi (ad esempio meningite e polmonite). Questa condizione in molti casi non viene diagnosticata in modo tempestivo in quanto sintomi analoghi si possono osservare in soggetti immunologicamente sani, rendendo difficile il riconoscimento della patologia. Grazie a My D-test sarà possibile eseguire una diagnosi iniziale che aiuti ad individuare un eventuale deficit il più precocemente possibile, grazie ad una piccola puntura sul dito e alla lettura dei risultati entro pochi minuti.

categoria startup

BESTest è un innovativo test per la valutazione della fragilità dell’osso, che crea una sorta di biopsia virtuale dell’architettura ossea del paziente, ottenuta da immagini radiografiche, sulla quale verrà simulata l’applicazione di forze per verificare come l’osso risponde alle sollecitazioni meccaniche. Un metodo assolutamente innovativo e unico al mondo, completamente diverso da quello della densitometria. Per queste sue caratteristiche, il BESTest è in grado di identificare anche i soggetti a rischio che sfuggono alla diagnosi densitometrica, come dimostrato anche negli studi finora condotti, e si propone quindi a complemento degli strumenti in uso per una migliore gestione anche farmacologica del paziente, a costi estremamente contenuti.

sezione Agrifood – Cleantech

categoria ideas

SiLoBe ottimizza i tempi della produzione del latte grazie alla tecnologia di “zootecnica di precisione”. Il progetto si prefigge di migliorare il settore zootecnico, più specificatamente del settore lattiero caseario, incrementare l’efficienza produttiva e ottimizzando i tempi dell’operatore. Di norma, infatti, la localizzazione degli animali è un processo piuttosto lungo, ma grazie alla smart technology del progetto, verrà proposto un sistema in grado, con un basso costo e una buona precisione, di localizzare il singolo animale nella mandria in tempo reale riducendo tempi, costi e stress sugli animali. Ciò permetterà anche di ridurre l’impatto ambientale degli allevamenti.

categoria startup

Gemma consiste nella trasformazione di rifiuti difficilmente riciclabili in un materiale termoisolante eco-sostenibile a elevata efficienza, grazie a una formulazione brevettata da aggiungere agli scarti. Il materiale ricavato presenta ottime caratteristiche di isolamento termico e di fonoassorbimento e può essere impiegato in numerosi settori. Si sono ottenuti buoni risultati con materiali di scarto come polvere di vetro, vetroresina e fibre di carbonio e si sta sperimentando per riciclare materiali del settore edile al fine di proporre una soluzione conforme alla direttiva Europea 2008/98/EC che introduce come obiettivo il riciclaggio e recupero per i rifiuti da costruzione pari al 70% da raggiungere entro il 2020.

Sezione Industrial

categoria ideas

CoroCrono è un progetto hi-tech dedicato agli amanti del golf che vogliono divertirsi e migliorare le proprie capacità. Si tratta di un dispositivo che permette al giocatore di acquisire la traiettoria della pallina in 4D (spazio e tempo), documentarsi sulle condizioni meteo e ottimizzare il proprio gioco. Un sistema a costo molto competitivo rispetto a quelli già sul mercato.

categoria startup

Innovative Power Electronic Converters And Drives For Modern Apps progetta, realizza e commercializza prodotti e servizi nell’ambito dei sistemi elettronici ed elettromeccanici per la conversione della potenza e dei sistemi elettronici. Il progetto si propone di seguire tutto il ciclo produttivo, dall'ideazione alla pre-industrializzazione, fino alla vendita. La startup ha già individuato alcuni prodotti e servizi di sviluppo immediato, tra cui un sistema per il recupero di energia elettrica dalla dispersione termica prodotta da altri apparecchi, un sistema di Range Extender, e di Elettronica di controllo, gestione e supervisione per sistemi di generazione distribuita.

-

Kaitiaki (sezione Life Sciences, categoria startup) è un progetto per combattere Cyber-bullismo, sexting, hate speech e child grooming sui social network. Si tratta di un'applicazione che fa da guardiano, inviando un allarme ad un genitore o un amico, consentendo di consentendo di prevenirli, contrastarli sul nascere o mentre evolvono. Il progetto è tra i finalisti del Social Innovation Tournament 2017, competizione promossa dall’Institute della Banca Europea degli Investimenti.

CSS EXTRA - NON MODIFICARE